UOVA PASQUALI RUSSE a Locanda dell’Arte

15 apr

esposizione prorogata

fino a domenica 17 marzo 2013

Dal 22 aprile 2012 al 6 gennaio 2013 nella galleria di LOCANDA DELL’ARTE è in esposizione la collezione di Maria Palumbo Sormani: 54 esemplari, di  XIX secolo e inizio XX secolo, per la maggior parte porcellane della Manifattura Imperiale e opere di fine artigianato artistico in vetro, cristallo, argento, bronzo dorato, legno e papier-mâché,… anche un raro uovo di struzzo e un singolarissimo reperto armeno del XVIII secolo.

Nelle decorazioni, dipinte e incise, si rivelano stili e gusti estetici, tradizioni religiose e laiche, segni delle diverse culture che in tempi remoti si sono fuse – e confuse – nel poliedrico mondo russo. Ma non solo: lo scambio di uova, vere e simboliche, in occasione delle feste pasquali è un rito che, attraverso le epoche e oltre i confini geografici, accomuna molte lontane civiltà d’Occidente e d’Oriente. Come illustrato e descritto nel catalogo della mostra, la collezione di Maria Palumbo Sormani racconta molto di queste storie, avventure e leggende, e dei loro protagonisti: zar, eroi, santi, principesse,… anche un condottiero e un esploratore del Monferrato.

Porcellana con pittura, decoro a smalti e doratura – Imperiale Manifattura di Porcellana, 1910 – Soggetto raffigurato : stemma dell’Impero russo. L’aquila bicefala con il globo crucifero e lo scettro, sormontata da una triplice corona imperiale, simbolo dei tre regni di Astrakan, Kazan e Siberia. Sul petto dell’aquila è raffigurato lo stemma della città di Mosca: San Giorgio a cavallo che uccide il drago, rivolto a sinistra. Lo stemma è incorniciato dal collare dell’ordine di Sant’Andrea il Protocleto, istituito nel 1698 da Pietro il Grande. Sulle ali spiegate dell’aquila sono raffigurati, quattro per parte, gli stemmi dei territori dell’Impero Russo (Kazan, Polonia, Kersoneso e lo stemma unitario dei Principati di Kiev, Vladimir, Novgorod; Astrakan, Siberia, Georgia, Finlandia).

Porcellana, con pittura, dorature, incisione - Imperiale manifattura di porcellana (1850-60) – Soggetto raffigurato : Aleksandr Nevskij

Argento inciso – Mosca, 1908-1917. Soggetto raffigurato: la Vergine Aghiosoritissa.  L’icona di culto abbinata alla reliquia della Cintura della Vergine custodita in una Aghios Soros (Santa Cassa – da cui l’appellativo “Aghiosoritissa”) al Monastero di Vatopeti sul Monte Athos.

Agli esemplari con raffigurazioni di rose… fanno eco 4 mila piante del roseto di Maria sul bricco all’ingresso della GALLERIA di LOCANDA DELL’ARTE: il suggestivo spazio espositivo è infatti nelle antiche cantine del palazzo di XVIII secolo, oggi un elegante art-hotel nel cuore del Monferrato.

About these ads

Una Risposta to “UOVA PASQUALI RUSSE a Locanda dell’Arte”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 752 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: